ANATOMIA PATOLOGICA

Direttore
Dott.ssa Emanuela Bonoldi
e.bonoldi@asst-lecco.it
 0341.489530

Equipe:
Dott.ssa Chiara Lari
Dott.ssa Maria Grazia Pezzotta
Dott.ssa Marisa Piatti
Dott.ssa Barbara Giuseppina Pozzi
Dott. Emanuele Dainese
Dott. Alessandro Marando
Dott. Mario Milani
Dott. Giorgio Rossi

Segreteria Anatomia Patologica:
0341 489528

Coordinatore Tecnico Sanitario di Laboratorio Biomedico:
Sara Losa
s.losa@asst-lecco.it
 0341 489536

anatomia_sito

La Struttura di Anatomia Patologica contribuisce al processo diagnostico e terapeutico attraverso precisa definizione delle caratteristiche cito e istopatologiche applicando le tecnologie allo stato dell’arte per la ricerca di marcatori e di alterazioni molecolari. Promuove la salute del cittadino attraverso il suo coinvolgimento nei programmi territoriali di screening, finalizzati alla diagnosi precoce.

Quale “vision”, la Struttura si pone di potenziare le tecniche di immunoistochimica e di biologia molecolare in situ su tessuto applicate alla diagnostica oncologica, secondo le indicazioni di linee guida e di consenso ed integrare sempre più la diagnostica nel processo clinico.

ATTIVITA’ CLINICA:

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO:
Lecco:  da lunedì a venerdì dalle 8.00 alle 13.00

anatomia_sito1

L’ATTIVITÀ si articola in:
► Istologia: Diagnosi istopatologica su  un totale di circa 28.000 esami, tra campioni bioptici (ambulatoriali  interni ed esterni) e campioni operatori complessi afferenti dai reparti dell’ Azienda Ospedaliera (Lecco e Merate) e dalla provincia di Lecco, anche da strutture private convenzionate. La casistica istopatologica comprende elementi di alta specializzazione (Chirurgia Oncologica, Neuropatologia, Cardiopatologia, Patologia Oncoematologica, Dermatopatologia, Nefropatologia) e viene studiata in ampia collaborazione con gli Staff clinici, orientata sempre di più verso la frontiera della “Teranostica” (diagnosi immunoistochimica e biomolecolare centrata su “bersagli” molecolari tissutali passibili di intervento  terapeutico chemioterapico mirato).
► Citologia: Citodiagnostica su citologia esfoliativa, vaginale (16000/anno) ed extravaginale (6000 casi/anno) e su campioni da agoaspirazione di lesioni palpabili superficiali o profonde (1200 casi/anno). Gli agoaspirati vengono eseguiti dallo Staff della Anatomia Patologica, sovente in collaborazione con le unità dedicate della Radiologia (Ecografia, TAC) o con i Clinici curanti.
► Biologia Molecolare Tecniche di Ibridazione in Situ, Citofluorimetria: la frontiera delle nuove applicazioni della Biologia Molecolare alla diagnostica anatomo-patologica è in continua espansione e richiede un costante adeguamento culturale ed organizzativo, con valori numerici in costante aumento (1500 test/anno )
Attività di riscontro autoptico: La verifica post-mortem delle cause dell’exitus rappresenta il gold -standard del controllo della qualità delle diagnosi e delle cure fornite dalla assistenza sanitaria nel suo complesso. La tendenza della nostra struttura è di sviluppare la mini-invasività del riscontro diagnostico, con indagini minime mirate sull’accertamento di problematiche critiche, evitando procedure complesse e demolitive come attualmente in uso e di negativo impatto sull’immaginario della collettività.

PUNTI DI FORZA:

1) Costante implementazione della Qualità, in tutte le fasi (fase pre-analitica, analitica, post-analitica).
2) Aderenza stretta ai criteri della costante Formazione dello Staff e Sviluppo delle procedure con adeguamento delle medesime agli standards riconosciuti in ambito nazionale ed internazionale.
3) Collaborazione con il Dipartimento dei Laboratori per creare una Piattaforma comune di Tecniche avanzate in campo diagnostico Biomolecolare e tecniche diagnostiche avanzate.
4) Collaborazione con i Clinici curanti nella definizione di patologia complesse, tanto nella attività quotidiana, quanto mediante lo strumento degli Audit Clinico-Patologici.
5) Collaborazione con l’ASL nel partecipare ai programmi di screening e prevenzione della patologia oncologica, con particolare riguardo della patologia ginecologica, gastroenterica e senologica.

anatomia_sito4