Servizio Civile

SERVIZIO CIVILE

servizio_civile

SERVIZIO CIVILE
Bando 2018 – scadenza 28 settembre
7 Posti  ASST  LECCO

 

SERVIZIO CIVILE  NELL’AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE DI LECCO

ANNO  2018

Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, in data 20 agosto 2018, ha pubblicato il Bando per la selezione dei volontari di Servizio Civile Nazionale.

L’Azienda Socio Sanitaria Territoriale (ASST) di Lecco, tramite accordo di partenariato con ANCI Lombardia partecipa al Progetto  “SCN: le province di Como, Lecco e Sondrio nell’assistenza” progetto relativo all’assistenza e salute.

L’Azienda Socio Sanitaria Territoriale (ASST) di Lecco offre  a 7 giovani l’opportunità di inserirsi nel progetto di Servizio Civile Nazionale “SCN: le province di Como, Lecco e Sondrio nell’assistenza” organizzato in diverse sedi territoriali, accreditate per lo svolgimento del Servizio Civile, come di seguito indicato:

 

STRUTTURA SERVIZIO SEDE
  1. POSTI
Dipartimento di Salute Mentale Comunità Riabilitativa Bellano,  via Carlo Alberto 25, 2
Dipartimento di Salute Mentale Comunità Riabilitativa Cernusco Lombardone, via S. Dionigi 7 2
Ospedale A. Manzoni Ufficio Relazioni con il Pubblico Lecco, via Dell’Eremo 9/11 2
Dipartimento Fragilità Struttura disabilità non autosufficienza Lecco via g. Tubi , 43 1

 

Possono presentare domanda i giovani dai 18 anni ai 29 non compiuti (28 anni e 364 giorni) e in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere cittadini italiani;
  • essere cittadini degli altri Paesi dell’Unione europea;
  • essere cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia;
  • non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

 

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.

 

Non possono presentare domanda i giovani che:

  1. abbiano già prestato servizio civile nazionale, oppure abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista, o che alla data di pubblicazione del bando siano impegnati nella realizzazione di progetti di servizio civile nazionale sensi della legge n. 64 del 2001, ovvero per l’attuazione del Programma europeo Garanzia Giovani;
  2. abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi.

 

Non costituisce causa ostativa alla presentazione della domanda di servizio civile nazionale l’aver già svolto il servizio civile nell’ambito del programma europeo “Garanzia Giovani” e nell’ambito del progetto sperimentale europeo IVO4ALL o aver interrotto il servizio civile nazionale a conclusione di un procedimento sanzionatorio a carico dell’ente originato da segnalazione dei volontari.

La domanda di partecipazione va indirizzata direttamente all’Azienda Socio Sanitaria Territoriale (ASST) di Lecco – via Dell’Eremo 9/11 – 23900 Lecco e deve pervenire entro e non oltre le ore 18,00 del 28 settembre 2018. Le domande pervenute oltre il termine stabilito non saranno prese in considerazione.

La domanda, firmata dal richiedente, deve essere:

  • redatta secondo il modello riportato nell’Allegato 2 del bando, attenendosi scrupolosamente alle istruzioni riportate in calce al modello stesso e avendo cura di indicare la sede per la quale si intende concorrere;
  • accompagnata da fotocopia di valido documento di identità personale e codice fiscale;
  • corredata dalla scheda di cui all’Allegato 3, contenente i dati relativi ai titoli.

 

Le domande possono essere presentate esclusivamente secondo le seguenti modalità:

  1. con Posta Elettronica Certificata (PEC) – art. 16-bis, comma 5 della legge 28 gennaio 2009, n. 2 – di cui è titolare l’interessato, avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf;
  2. a mezzo “raccomandata A/R”;
  3. consegnate a mano.

 

È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile nazionale, da scegliere tra i progetti inseriti nel bando e tra quelli inseriti nei bandi regionali e delle Province autonome contestualmente pubblicati. La presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti inseriti nei bandi innanzi citati, indipendentemente dalla circostanza che non si partecipi alle selezioni. La mancata indicazione della sede per la quale si intende concorrere non è motivo di esclusione. Sarà cura dell’ASST di Lecco provvedere a far integrare la domanda con l’indicazione della sede, ove necessario.

La mancata sottoscrizione e/o la presentazione della domanda fuori termine è causa di esclusione dalla selezione. E’ sanabile da parte dell’ASST il mancato invio della fotocopia del documento di identità, ovvero la presentazione di una fotocopia di un documento di identità scaduto.

Le domande pervenute oltre il termine stabilito non saranno prese in considerazione.

L’esperienza di servizio civile volontario avrà la durata di 12 mesi e richiederà un impegno settimanale di 30 ore, articolate su un orario flessibile e quindi compatibile con altre attività, quali lo studio o la frequenza all’Università, per un totale di 1.400 ore/anno. Deve essere garantita dal volontario l’attività in servizio almeno 5 giorni la settimana. È possibile svolgere anche un’attività lavorativa purché sia compatibile con l’orario di servizio. Il volontario non deve avere un contratto di lavoro (di nessun tipo) con l’ente presso cui presta servizio.

I responsabili del progetto garantiscono la formazione generale e specifica sui principi di cittadinanza attiva, di solidarietà e cooperazione e sulla legislazione di settore, sugli orientamenti e i contenuti operativi dei servizi, per favorire la piena integrazione nelle équipes di lavoro, mediante affiancamento e accompagnamento da parte del personale professionale.

ANCI Lombardia effettuerà una selezione dei volontari in base alle domande pervenute presso la sede dell’Azienda Socio Sanitaria Territoriale (ASST), che si impegna ad effettuare incontri orientativi ai candidati.

Durante i 12 mesi di attività, l’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile (UNSC) corrisponderà ai giovani impegnati in progetti di servizio civile una retribuzione mensile di € 433,80.

Al termine dell’esperienza sarà rilasciato un attestato con le competenze acquisite e le attività svolte.

Si prevede l’avvio del servizio civile ai sensi del bando pubblicato per la primavera 2019.

La presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti inseriti nei bandi.

Si ricorda che insieme alla domanda e al curriculum vitae deve essere consegnata la fotocopia di un documento d’identità in corso di validità e copia del codice fiscale.

 

I CAMPI DI INTERVENTO:

DIPARTIMENTO DI SALUTE MENTALE

Nell’ottica di “perseguire lo sviluppo di una psichiatria di comunità che operi in un contesto ricco di risorse ed offerte, con programmi di cura improntati a modelli di efficacia e valutabili, in un territorio concepito come un insieme funzionale ampio, con la possibilità di integrare diversi servizi, sanitari e sociali, pubblici, privati e non-profit, e di collaborare con la rete informale presente, in una reale apertura alla società civile” (Piano Reg. Salute Mentale), la finalità del progetto è di migliorare la qualità delle relazioni dei pazienti, ampliando le loro possibilità di comunicazione, creando contesti di servizi più aperti, più personalizzati e quindi meno ghettizzanti.

Attività:

  • interventi di risocializzazione sia individuale che di gruppo. Oltre all’organizzazione e gestione di attività ricreative per i singoli pazienti, i volontari dovranno contribuire ad organizzare momenti di sensibilizzazione della cittadinanza realizzando momenti aggregativi, feste “aperte”, incontri con volontari del settore che già operano a favore dei pazienti;
  • Accompagnamento dei pazienti verso realtà aggregative già costituite sul territorio (associazioni ricreative e per il tempo libero, di escursionismo, ecc.);
  • affiancamento agli ospiti e agli operatori per l’organizzazione di attività ricreative interne ed esterne ai servizi;
  • affiancamento nei gruppi di attività espressive e corporee.

 

 

ASSISTENZA E SUPPORTO AL PUBBLICO

L’URP è l’organo aziendale che si occupa di verificare il grado di soddisfazione del cittadino gestendo le segnalazioni e i questionari di gradimento compilati dagli utenti/degenti e, nel contempo, rispondendo ad eventuali richieste di informazioni dei cittadini sulle caratteristiche principali dell’organizzazione e l’accesso ai servizi dell’ASST.

L’Ufficio Relazioni con il Pubblico si occupa di fornire agli utenti le informazioni necessarie rispetto all’organizzazione aziendale e alle prestazioni erogate, al fine di facilitarne l’accesso.

Al tempo stesso, in collaborazione con altri organi aziendali tra cui l’Ufficio Comunicazione e la Struttura Qualità e Gestione del Rischio, l’URP progetta il materiale cartaceo di orientamento all’utenza e ne cura le modalità di distribuzione.

La presenza di un volontario SCN, appositamente formato dal personale dell’ufficio e a seguito dell’assimilazione delle procedure aziendali, consente di implementare il servizio rivolto all’accoglienza e al supporto ai cittadini.

 

STRUTTURA DISABILITA’ NON AUTOSIFFCIENZA

Il  servizio comprende anche l’attività di presa in carico delle persone che necessitano di attivazione di Assistenza Domiciliare Integrata.

Più in generale il Servizio si interfaccia con i cittadini per l’attuazione di misure innovative in risposta ai bisogni delle persone e delle loro famiglie con fragilità hanno l’obiettivo di tutelare i diritti di fragilità e di consentire anche alle persone più fragili di rimanere presso il domicilio e nel proprio contesto di vita, evitando istituzionalizzazioni precoci o inappropriate.

Il progetto di servizio civile si svolgerà nella sede di Lecco e riguarderà il supporto ai cittadini che si presentano di persona, il contatto telefonico, l’affiancamento degli operatori  sanitari e sociali che operano nel servizio  in alcune specifiche pratiche, nonché l’analisi di dati e redazione di report.

 

SI PRECISA CHE I COLLOQUI DI SELEZIONE VERRANNO EFFETTUATI DA ANCI LOMBARDIA IN a LECCO  dopo il 16 ottobre.

PRESSO L’AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE (ASST) SI TERRANNO DEI COLLOQUI ORIENTATIVI IN DATA  GIOVEDI  04 ottobre  CON INIZIO ALLE ORE 9.30, PRESSO L’AULA D  DEL POLO DIDATTICO  AL PIANO – 1 DELLA PALAZZINA AMMINISTRATIVA DEL PRESIDIO OSPEDALIERO “A. MANZONI” DI LECCO, VIA DELL’EREMO 9/11, LECCO.

Allegati:
Volantino SC ASST 2018
– 3 Schede Progetti: Struttura Disabilità Non Autosufficienza / CRA Bellano / CRA Cernusco Lombardone / URP Ospedale Manzoni