Dipartimenti sanitari

I DIPARTIMENTI

"Il dipartimento è un nuovo spazio in cui numerosi professionisti sono riuniti per risolvere in maniera concreta un problema, è una rete pensata per gestire la complessità della realtà attraverso l'unione di diverse professionalità, competenze e capacità".

Categoria contenente tutti i dipartimenti dell’Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Lecco.

DIPARTIMENTO AREA MEDICA

Direttore
Dott. Agostino Colli
a.colli@asst-lecco.it
  Segreteria: 0341.489679

Responsabile Infermieristico/Tecnico Area Dipartimentale:
Giorgio Beretta

LA MISSION E LE FINALITA':

Il Dipartimento Area Medica ha quale “mission” di integrare le competenze, le professionalità e le risorse tecnologiche delle diverse SS.CC. al fine di garantire un approccio interdisciplinare internistico ai problemi clinici ed assistenziali dei pazienti afferenti al Dipartimento in regime sia di ricovero che ambulatoriale; di assicurare al paziente un processo clinico ed assistenziale omogeneo, fondato sulle migliori evidenze disponibili; di differenziare e caratterizzare l’offerta di prestazioni sanitarie in ambito internistico; di garantire la continuità clinico ed assistenziale con le strutture del territorio.

Quale “vision”, il Dipartimento si pone di sviluppare le competenze specialistiche nelle diverse branche della medicina interna; di sviluppare l’integrazione delle competenze nella gestione dei pazienti complessi con polipatologie sia nell’organizzazione logistica del Dipartimento che nelle capacità tecniche professionali, procedendo inoltre nello sviluppo dell’EBM e dell’analisi decisionale come supporto alla decisione clinica, nell’integrazione tra le diverse specialità e professionalità e nella formazione continua attraverso l’approccio critico alla letteratura, la rivalutazione e la discussione dei casi utilizzando la metodica del problem solving.

Nel Dipartimento sono presenti due Strutture Semplici Dipartimentali:

1. U.O.S.D. Servizio Dietetico;

2. U.O.S.D. Ematologia: emostasi e trombosi

U.O.S.D. Servizio Dietetico si occupa del mantenimento o del raggiungimento di un adeguato stato di nutrizione attraverso interventi diagnostici e terapeutici. Ha un’attività di tipo diagnostico mediante la valutazione dello stato nutrizionale e un ruolo terapeutico mediante indicazioni dietetiche specifiche per la patologia in atto o mediante intervento di nutrizione artificiale (malnutrizione in difetto, disfagia, malassorbimento, ecc.) dalla prescrizione al monitoraggio, alla gestione infermieristica della via di accesso per la somministrazione della nutrizione parenterale ed enterale, alla preparazione ad un trattamento di NA domiciliare.

U.O.S.D. Ematologia: emostasi e trombosi costituisce il riferimento per i pazienti ambulatoriali e per le strutture ospedaliere per quanto riguarda le patologie trombotiche e/o emorragiche e attività di laboratorio nel campo specifico dei test di emostasi. Garantisce, tramite un ambulatorio dedicato, il monitoraggio della terapia anticoagulante.

DIPARTIMENTO AREA CHIRURGICA

Direttore
Dott. Melchiorre Costa
m.costa@asst-lecco.it
 Segreteria: 0341.489311

Responsabile Infermieristico/Tecnico Area Dipartimentale: 
Laura Ferraioli

LA MISSION E LE FINALITA':

Il Dipartimento Area Chirurgica ha quale “mission” l’applicazione efficace del modulo di Intensità di Cura assistenziale dipartimentale, secondo le linee guida regionali, grazie al coordinamento del personale medico, infermieristico, ed ausiliario; l’ottimizzazione dell’impiego delle nuove tecnologie, mini-invasiva, robotica e dei materiali chirurgici in efficienza, condivisione e flessibilità tra le differenti strutture; l’adozione di strumenti informatici di sala operatoria aggiornati (ormaweb) e delle procedure di sicurezza per il Paziente.

Quale “vision”, il Dipartimento si pone di ampliare l’offerta chirurgica in oncologia, a miglioramento dell’efficacia terapeutica; di sviluppare, in sinergia con la Direzione Medica di Presidio, un uso efficiente delle sedute di Urgenza Differibili, ridefinendo i criteri ed individuando le criticità e le inerzie; di ottimizzare il regime di impiego, sia a livello dipartimentale che interdipartimentale, dell’apparato Robotico biomedico “Da Vinci”, già patrimonio tecnologico dell’Azienda; di-promuovere la costruzione delle professionalità sanitarie degli Studenti e degli Specialisti in formazione, affidati dalle Università e dalle Scuole di Specialità chirurgiche convenzionate.

Nel Dipartimento è presenti due Strutture Semplici Dipartimental:

1.  U.S.D. Chirurgia Plastica
2. U.S.D. Chirurgia Generale – BreastUnit

U.O.S.D. Chirurgia Plastica cura l’accettazione e il ricovero dei pazienti da essere sottoposti ad interventi di chirurgia plastica, l’attività di sala operatoria, la gestione clinica dei pazienti operati, la gestione della strumentazione necessaria, la formazione/integrazione con altre figure professionali. La struttura avrà a disposizione dei posti letto secondo le esigenze cliniche gestite nell’ambito del dipartimento.

U.O.S.D. Chirurgia Generale – BreastUnit rappresenta un modello di assistenza specializzato nella diagnosi e cura del carcinoma mammario, che si caratterizza per la presenza di un team coordinato e multidisciplinare in grado di garantire quel livello di specializzazione delle cure, dalle fasi di screening sino alla gestione della riabilitazione psico-funzionale, in grado di ottimizzare la qualità delle prestazioni e della vita delle pazienti e di garantire l’applicazione di percorsi diagnostico – terapeutici e assistenziali (PDTA) in coerenza con le linee guida nazionali ed internazionali.

La struttura avrà il compito di coordinare il team aziendale degli specialisti che si occupano di patologia della mammella e d unificare trasversalmente aziendalmente l’approccio con il paziente, l’organizzazione e la gestione delle attività connesse.

DIPARTIMENTO AREA CARDIOVASCOLARE

Direttore
Dr. Amando Gamba
a.gamba@asst-lecco.it
  Segreteria: 0341.489492

Responsabile Infermieristico/Tecnico Area Dipartimentale: 
Cinzia Dadda

LA MISSION E LE FINALITA':

Le finalità del Dipartimento sono : definire i programmi di prevenzione secondaria e percorsi clinico-diagnostico-terapeutici e riabilitativi per i pazienti con fattori di rischio e/o malattie dell’apparato cardiovascolare; offrire ai cittadini i migliori percorsi cardiologici possibili e le stesse opportunità diagnostico-terapeutiche ed assistenziali in situazione di emergenza/urgenza; realizzare, in collaborazione con l’ASL e con le associazioni di volontariato, un modello organizzativo di gestione integrata ospedale-territorio per i pazienti con cardiopatia cronica e scompenso cardiaco allo scopo di ridurre la ri-ospedalizzazione e migliorare la loro qualità di vita; realizzare presso le Strutture Complesse settori specialistici di eccellenza.

Nel Dipartimento sono presenti tre Strutture Semplici Dipartimentali:

1. U.S.D. Emodinamica;

2. U.S.D. Anestesia e Rianimazione – Rianimazione Cardiologica;

3. U.S.D. Riabilitazione Specialistica 2- Centro Riabilitativo Cardiologico.

U.O.S.D. Emodinamica che effettua procedure diagnostico e terapeutiche di tipo cruento, con particolare riferimento alla cardiopatia ischemica in elezione ed urgenza/emergenza (compresa la PTCA primaria per il trattamento dello STEMI), cardiopatie valvolare e congenite. Quale “vision” si pone di coordinare protocolli di gestione della coronaropatia in fase acuta, interagendo con gli altri Dipartimenti dell’Azienda, l’ASL, l’AREU per quanto attiene al trattamento H/24-7/7 delle urgenze/emergenze nella provincia e limitrofe; di organizzare in seno al Dipartimento la gestione dei ricoveri programmati per ridurre tempi di attesa e degenza; di espandere le attività di trattamento delle cardiopatie strutturali; di sviluppare tecnologie emergenti e la messa a punto di schemi di trattamento farmacologico concomitante.

U.O.S.D. Anestesia e Rianimazione – Rianimazione Cardiologica che garantisce l’attività anestesiologica in sala operatoria di cardiochirurgia e nelle sale cardiologiche di emodinamica ed elettrofisiologia e le relative valutazioni e consulenze perioperatorie; l’assistenza postoperatoria in terapia intensiva; offre consulenze specialistiche in tutto il dipartimento e, ove richiesto, all’interno dell’azienda; tratta il dolore acuto postoperatorio; tratta casi urgenti critici organizzandone la stabilizzazione, il ricovero in terapia intensiva, la diagnostica ed il trattamento intensivo necessario. Quale “vision” si pone di migliorare il servizio mediante aggiornamento continuo e formazione del personale in nuovi campi professionali; di incrementare l’integrazione e la collaborazione con le altre professionalità mediche ed infermieristiche del dipartimento; di inserire trattamenti innovativi e tecnologie all’avanguardia per la cura e l’assistenza dei pazienti nel rispetto di criteri di sicurezza e delle persone.

U.O.S.D. Riabilitazione Specialistica 2- Centro Riabilitativo Cardiologico che definisce e realizza il percorso riabilitativo dopo evento acuto di malattia cardiovascolare con sostanziale grado di compromissione clinica o funzionale (intervento cardiochirurgico, sindrome coronarica acuta, scompenso cardiaco). Favorisce il recupero clinico, funzionale, fisico, psicologico e sociale, mediante interventi diagnostici e terapeutici efficaci, controllo delle complicanze, rimozione dei fattori di rischio. Verifica e promuove lo stile di vita idoneo alla ripresa ed alla conservazione dello stato di salute, mediante un intervento strutturato e polifunzionale di educazione sanitaria e prevenzione secondarie. Quale “vision” si pone di ampliare l’offerta riabilitativa nella cardiopatia ischemica infartuale e nello scompenso cardiaco, privilegiando il trattamento in regime ambulatoriale.

DIPARTIMENTO EMERGENZA URGENZA

Direttore
Dott.

  Segreteria 0341.489991

Responsabile Infermieristico/Tecnico Area Dipartimentale: 
Michele Pirovano

LA MISSION E LE FINALITA':

Il Dipartimento Emergenza-Urgenza ha quale “mission” di garantire una corretta gestione del paziente esterno che si trova in situazioni di emergenza-urgenza tramite un’ organizzazione che prevede delle sinergie tra la rete dell’ emergenza territoriale e quella ospedaliera, un’ adeguata e tempestiva risposta all’ urgenza intraospedaliera con formazione continua del personale aziendale ed infine di assicurare la presenza di posti letto per il trattamento di pazienti in emergenza-urgenza, ottimizzando il percorso di ricovero dei pazienti acuti. Tali obiettivi sono perseguiti con l’aggiornamento continuo di tutto il personale operante presso il Dipartimento, gli scambi culturali con altri D.E.A., l’adozione di tecnologie moderne e di provata efficacia ed efficienza, l’uso dell’informatica.

Quale “vision”, il Dipartimento si pone di omogeneizzare le modalità di trattamento nelle strutture omologhe in modo da garantire un’assistenza uniforme; condividere con i Dipartimenti Chirurgico – Neuroscienze – Immagine -Cardiovascolare, un progetto che porti l’Azienda ad essere un centro di riferimento per il trauma maggiore “rete regionale trauma”; integrare l’attività di emergenza urgenza extra territoriale con quella ospedaliera; individuare accessi ospedalieri diversificati in relazione alle specificità dei singoli Presidi, ai codici di gravità nei Pronto Soccorsi, alle competenze specialistiche e ai posti letto disponibili; garantire una continuità di trattamento dalla strada ai reparti passando attraverso l’assistenza rianimatoria, l’eventuale utilizzo di sale operatorie, il ricovero in Rianimazione fino alla dimissione al reparto medico riabilitativo; rendere operativo il Piano di Emergenza Interno per Massiccio Afflusso di Feriti (PEIMAF).

Nel Dipartimento di Emergenza Urgenza è presente la Struttura Semplice Dipartimentale di:

1.  U.O.S.D. AAT 118 LC.

U.O.S.D. AAT 118 LC assicura lo svolgimento delle seguenti attività principali: la gestione di interventi sanitari extraospedalieri con mezzi avanzati MSA-MSI, garantendo prestazioni di elevato standard qualitativo in emergenza-urgenza; la stesura dei piani di emergenza extraospedalieri, in collaborazione con le Prefetture e le Provincie, sulla base dell’analisi del rischio del territorio e il rapporto con il territorio e con le sue Istituzioni (prefettura, forze dell’ordine, rappresentanti politici, magistratura); le relazioni con le strutture convenzionate con AREU che mettono a disposizione personale per il 118, con gli enti e le associazioni di volontariato del soccorso e con tutti i soggetti che partecipano al soccorso territoriale; la promozione di campagne informative relative al soccorso; garantisce lo sviluppo e l’implementazione di reti di patologia (Progetto STEMI, CODICE ICTUS, Trauma Center e PEIMAF) e l’integrazione funzionale del soccorso intra-extraospedaliero.

DIPARTIMENTO IMMAGINI E TERAPIA RADIANTE

Direttore
Dott. Rodolfo Milani Capialbi
r.milani@asst-lecco.it
 Segreteria: 0341.489451

Responsabile Infermieristico/Tecnico Area Dipartimentale: 
Bruno Marini

LA MISSION E LE FINALITA':

Il Dipartimento Immagini e Terapia Radiante ha quale “mission” di garantire prestazioni diagnostico e terapeutiche di qualità sempre più elevata e con il maggior grado di appropriatezza possibile utilizzando tecniche e protocolli adeguati e innovativi e coordinare l’attività diagnostica e terapeutica delle Unità Operative Complesse che compongono il Dipartimento, coerentemente con gli indirizzi strategici della Direzione Aziendale;contenere l’irradiazione indebita del paziente e l’esposizione alle radiazioni degli operatori applicando al meglio le norme e le tecniche di radioprotezione;stimolare l’integrazione fra le professionalità delle Strutture, e tra le Unità Complesse del Dipartimento al fine di ottenere una omogeneizzazione delle prestazioni erogate e l’integrazione con le UOC degli altri Dipartimenti dell’Azienda, e con i Medici di Medicina Generale mediante scambi culturali e operativi al fine di garantire il massimo di appropriatezza delle richieste di prestazioni diagnostico terapeutiche; verificare costantemente la soddisfazione del paziente e l’efficienza e l’efficacia delle procedure diagnostiche e terapeutiche attuate.

Quale “vision” si pone di promuovere una maggiore integrazione fra il personale edico delle Strutture Complesse di Radiologia del dipartimento al fine di uniformare il più possibile il livello qualitativo delle prestazioni diagnostiche nei tre presidi dell’Azienda; introdurre una guardia attiva radiologica dipartimentale; migliorare l’appropriatezza dell’utilizzo delle indagini TC PET sia in campo diagnostico sia nell’elaborazione di piani di trattamento radioterapici attraverso una maggiore collaborazione fra Radiologia, Radioterapia Medicina Nucleare e Strutture Sanitarie dell’Azienda.

DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE

Direttore
Dott. Rinaldo Zanini
r.zanini@asst-lecco.it
  Segreteria: 0341.489247

Responsabile Infermieristico/Tecnico Area Dipartimentale: 
Dott.ssa Anna Maria Perucchini

LA MISSION E LE FINALITA':

Il Dipartimento Materno Infantile ha quale “mission” farsi carico di tutti gli aspetti inerenti la salvaguardia della salute della popolazione in età evolutiva, della donna in tutte le fasi della vita, per una maternità consapevole e per la sua sfera ginecologica; contribuire alla tutela della unicità e peculiarità del rapporto genitore/bambino da un punto di vista organico e psichico; coinvolgere gli utenti nelle attività assistenziali, ponendo continuamente al centro dell’attenzione e della verifica continua dei risultati, il rispetto dei diritti e dei bisogni dell’Utente e del suo nucleo familiare e il diritto ad essere coinvolto in modo informato nelle decisioni che lo riguardano.

Quale “vision”, il Dipartimento si pone di promuovere la definizione dei ruoli e delle specificità delle diverse U.O. identificando prioritariamente gli elementi e le procedure che devono essere assicurati ovunque e, quindi, gli elementi e le procedure operative specifiche per ogni U.O.al fine di rendere il sistema efficiente sostenibile e in grado di ampliare l’offerta agli utenti; di stimolare meccanismi competitivi sul piano della qualità delle prestazioni, definendo livelli di sicurezza uniformi, contribuendo alla gestione delle politiche della safety e promuovendo azioni di governo clinico con particolare attenzione agli aspetti di continuità delle cure tra ospedale e territorio.

Nel Dipartimento è presente una Struttura Semplice Dipartimentale:

1. U.O.S.D. Chirurgia Pediatrica

U.O.S.D. Chirurgia Pediatrica garantisce un’attività trasversale aziendale, di presenza quotidiana nel Presidio di Merate, su richiesta presso il Presidio di Lecco, di collaborazione con le strutture di pediatria (ove vengono ricoverati i pazienti) e TIN aziendali; supporta le Strutture di Ostetricia-Ginecologia, ove necessita, per la diagnosi prenatale. Assicura percorsi diagnostico terapeutici in ambito di patologia malformativa congenita, patologia chirurgica in epoca neonatale e in età pediatrica.
Quale “vision” si pone di proseguire nello sforzo del continuo miglioramento e del trattamento di casi complessi per assicurare che i bisogni dei bambini e delle loro famiglie abbiano sempre la priorità; di sviluppare ulteriormente l’integrazione con le altre figure professionali (pediatri, rianimatori, altri specialisti) quale elemento fondante dell’attività assistenziale.

DIPARTIMENTO MEDICINA DI LABORATORIO

Direttore
Dott. Claudio Bonato
c.bonato@asst-lecco.it
  Segreteria: 0341.489600

Coordinatore Tecnico Sanitario di Laboratorio Biomedico:
Giancarlo Carniti

LA MISSION E LE FINALITA':

Il Dipartimento Medicina di Laboratorio (DML) ha quale “mission”, nel rispetto delle strategie aziendali e delle esigenze cliniche, assistenziali, e dei principi di efficienza, efficacia e sicurezza di erogare analisi diagnostiche di laboratorio su campioni biologici e sui pazienti, per la promozione della salute, la prevenzione, la diagnosi, il giudizio prognostico, il monitoraggio e la sorveglianza del trattamento terapeutico rispettando gli aspetti di accessibilità, tempestività e la continuità degli interventi assistenziali.

Quale “vision”, il Dipartimento si pone di promuovere l’integrazione multidisciplinare ed organizzativa delle U.O.C. afferenti al dipartimento, attraverso l’omogeneità delle prestazioni diagnostiche di laboratorio all’interno dei percorsi assistenziali erogati nei vari presidi aziendali; di promuovere lo sviluppo di aree tecnologiche e il consolidamento su piattaforme analitiche che favoriscono il migliore utilizzo delle risorse disponibili e determinano una diffusione delle conoscenze; di proseguire la partecipazione nella progettazione di reti di laboratori tra diverse Aziende Ospedaliere finalizzate alla valorizzazione delle competenze specialistiche e alla sviluppo di sinergie organizzative.

DIPARTIMENTO NEUROSCIENZE

Direttore
Dott. Andrea Salmaggi
a.salmaggi@asst-lecco.it
 Segreteria: 0341.489979

Responsabile Infermieristico/Tecnico Area Dipartimentale:

LA MISSION E LE FINALITA':

Il Dipartimento Neuroscienze ha quale “mission” integrare le competenze, le professionalità e le risorse tecnologiche delle varie U.O.C. al fine di garantire un ottimale iter diagnostico-terapeutico ai pazienti con patologie del sistema nervoso centrale e periferico;favorire l’approccio multidisciplinare alle malattie del sistema nervoso e l’omogeneità e l’appropriatezza delle indagini e dei trattamenti;perseguire l’integrazione con le strutture del territorio e riabilitative nell’obiettivo di mantenere la continuità assistenziale e favorire il recupero/mantenimento di abilità funzionali residuali.

Quale “vision”, il Dipartimento si pone di mantenere ed incrementare la collaborazione con il Dipartimento DEA;garantire la disponibilità di posti-letto ad alta intensità assistenziale per pazienti provenienti dal Pronto Soccorso, mediante trasferimento in altre Strutture Complesse di pazienti non più critici;migliorare le relazioni con strutture riabilitative aziendali e extra-aziendali; ottimizzare (in sinergia con altri Dipartimenti e in particolare con le UU.OO.CC. di Oncologia e Radioterapia e con il Dipartimento della Fragilità) il trattamento delle neoplasie cerebrali; sviluppare l’attività clinico-scientifica con partecipazione e promozione di studi clinici osservazionali o trials clinici nelle patologie neurologiche;assicurare il trattamento di pazienti critici con patologia cerebrovascolare in adesione alle linee-guida presso le 2 Stroke Unit dell’Azienda; svolgere attività di informazione/formazione rivolta alla popolazione generale e ad altri attori del SSR (MMG) nell’ambito delle malattie del sistema nervoso.

Nel Dipartimento è presente la Struttura Semplice Dipartimentale di:

1. U.O.S.D. Anestesia e Rianimazione – Rianimazione Neurologica

U.O.S.D. Anestesia e Rianimazione – Rianimazione Neurologica ura pazienti neurochirurgici/neurologici attraverso il monitoraggio complesso e il trattamento intensivo delle funzioni cerebrali, respiratorie, cardiocircolatorie ed endocrinometaboliche in relazione al loro grado di alterazione. Partecipa, in collaborazione con il SAR I, all’attività anestesiologica-rianimatoria in regime di emergenza-urgenza a favore di tutte le U.O.C. Svolge attività di prelievo di organi a scopo di trapianto terapeutico in collaborazione con il Centro di riferimento Interregionale. Quale “vision” si pone di seguire in particolare le patologie cerebrovascolari (emorragie subaracnoidee) e tumorali; di sviluppare la conoscenza e la competenza nell’uso di apparecchiature di uso limitato ma efficace nel trattamento di alcune situazioni di criticità clinica.

SALUTE MENTALE

Direttore
Dott. Antonio Lora
a.lora@asst-lecco.it
  Segreteria: 0341.489171

Responsabile Infermieristico/Tecnico Area Dipartimentale:
Arcadio Pandocchi

LA MISSION E LE FINALITA':

Il Dipartimento Salute Mentale ha quale “mission” promuovere la salute mentale della popolazione della Provincia di Lecco attraverso un modello territoriale di assistenza psichiatrica ed assicurare l’integrazione delle attività di tutte le agenzie preposte alla tutela della salute mentale stessa. Svolge attività di prevenzione, cura e riabilitazione secondo un modello integrato di intervento bio-psico-sociale e supporta i diritti delle persone con disturbo mentale e la lotta contro lo stigma che le colpisce. Fornisce risposte e percorsi di cura differenziati, garantendo attività di consultazione per i pazienti con disturbi emotivi comuni, che restano in carico al medico di medicina generale, e assicurando ai pazienti con disturbi mentali gravi, attraverso la loro assunzione in cura e presa in carico, trattamenti di carattere bio – psico-sociale adeguati ai loro bisogni. La cura del paziente in trattamento presso il DSM prevede l’erogazione di interventi di carattere farmacologico, psicoterapico, psicoeducativo, riabilitativo – risocializzante e socio-assistenziale.Il DSM nella sua azione intende garantire l’appropriatezza professionale del progetto terapeutico – riabilitativo individuato per il paziente attraverso un precoce e accurato inquadramento diagnostico, una valutazione multidisciplinare dei bisogni ed un piano di trattamento multi-professionale ed integrato tra le diverse attività e strutture del DSM; l’appropriatezza organizzativa nella gestione della domanda e nell’erogazione dell’offerta; la continuità terapeutica ed assistenziale nonché l’integrazione degli interventi per i pazienti con disturbo mentale grave; integrazione a più livelli, per funzioni e/o figure professionali all’interno dell’equipe multi professionale, tra le strutture del DSM nonché con gli altri Servizi sia in ambito sanitario (medici di medicina generale, Neuropsichiatria Infantile, Servizio per le Dipendenze) che sociale (Comuni, Cooperative sociali, Associazioni di volontariato); una costante attenzione alle famiglie dei pazienti con disturbo mentale grave attraverso l’erogazione di specifici interventi.

Quale “vision”, il Dipartimento si pone, considerando che il campo della salute mentale, più che ogni altra disciplina sanitaria, è caratterizzato da una preponderanza della componente umana rispetto a quella tecnologica, di investire su tutte le figure professionali, che concorrono alla costituzione dell’équipe di lavoro, promuovendo la crescita delle competenze professionali, l’aggiornamento e la formazione continua; di promuovere inoltre l’acquisizione da parte delle figure professionali del comparto di nuove competenze professionali nelle aree del case management, del trattamento psico-educativo e della gestione dei percorsi riabilitativi territoriali.
Il DSM anche attraverso i Programmi Innovativi regionali intende sviluppare in modo particolare alcune aree della propria attività dipartimentale:il trattamento precoce dei giovani con disturbo mentale grave; l’inserimento lavorativo delle persone con disturbo mentale grave; la collaborazione con la medicina generale nel trattamento dei disturbi emotivi comuni. Intende migliorare la qualità delle cure erogate e la loro efficienza attraverso strumenti di governo clinico e procedure atte a garantire una buona pratica clinica.
Il DSM favorisce la partecipazione degli utenti e dei loro familiari e della associazioni che li rappresentano alla scelte nel campo della salute mentale.
L’Area di intervento dipartimentale è L’Area Sociale (responsabile: Dott.ssa Donatella Puccia).L’Area Sociale Dipartimentale gestisce e valorizza le specifiche e diverse competenze appartenenti al comparto sociale e favorisce la loro integrazione con l’ambito sanitario, per la realizzazione di interventi riabilitativi finalizzati al trattamento e reinserimento territoriale dei pazienti in carico ai servizi del DSM. Attraverso gli interventi delle assistenti sociali che lavorano nel DSM garantisce la consulenza sociale e la presa in carico dei bisogni sociali e socio-assistenziali delle persone che hanno in atto un percorso di cura, anche attraverso il raccordo con  i soggetti che a vario titolo intervengono territorialmente nel campo della salute mentale. Coordina e favorisce l’integrazione fra gli assistenti sociali e l’Equipe funzionale Area Lavoro (EFAL) del DSM.