GESTIONE OPERATIVA

GESTIONE OPERATIVA

MORLOTTI
Maurizio Morlotti
m.morlotti@asst-lecco.it
0341.489440 (Lecco)
039.5916447 (Merate)

U.O.C. GESTIONE OPERATIVA

La Struttura ha il compito di programmare l’utilizzo di risorse condivise secondo modalità operative funzionali ai processi orizzontali di cura, concordando in modo dinamico con le varie unità erogative la disponibilità di strutture, spazi, attrezzature, e risorse umane, sulla base delle rispettive esigenze.
Le attività sono svolte all’interno dei vincoli e delle regole date dalla Direzione Strategica, in sinergia con i Dipartimenti e le Strutture aziendali, in particolare quelle in staff alla Direzione Strategica.
Dalla U.O.C. Gestione Operativa dipendono, per la parte di impegno lavorativo definito, tutti i Process Owner, ognuno responsabile di specifici percorsi e di determinate piattaforme nelle modalità che saranno definite nei provvedimenti attuativi emanati dalla Direzione Strategica.
Essa è composta da un team multisciplinare e fa un’analisi non più basata su singole discipline, attività o competenze, ma su “processi”. L’obiettivo della gestione operativa è quello di integrare l’attuale separazione tra ambiti sanitari e sociosanitari coinvolgendo molteplici discipline e figure professionali, e di garantire la presa in carico del paziente lungo l’intero percorso diagnostico-terapeutico e assistenziale.
La gestione operativa agisce su tre aree di applicazione:
– L’ottimizzazione delle aree produttive sanitarie
Obiettivo: massimizzare l’utilizzo della capacità produttiva delle diverse unità produttive (sale operatorie, aree di degenza, ecc.), ottimizzando allo stesso tempo i carichi di lavoro del personale.
– La logistica del paziente (patient flow logistics)
Obiettivo: ottimizzare la gestione dei flussi di pazienti all’interno delle strutture ospedaliere dal momento di primo accesso sino alla fase finale di dimissione e gestione del post-acuto, passando dal concetto di «massima capacità produttiva» delle singole unità produttive all’ottimizzazione dei flussi lungo tutta la catena produttiva.
– Il supply chain management
Obiettivo: assicurare un efficiente, appropriato e tempestivo flusso di beni e servizi verso i processi di trasformazione.

Sono presenti n. 2 strutture semplici:
– U.O.S. Accoglienza
– U.O.S. Flussi Informativi Sanitari

U.O.S. ACCOGLIENZA

Responsabile
Ivan Sternativo
i.sternativo@asst-lecco.it
0341.489110

ATTIVITA':
Gestisce su tutta l’ASST in maniera coordinata ed omogenea l’accesso delle attività specialistiche ambulatoriali e relativi flussi informativi nonché le procedure di restituzione e recupero crediti; supporta amministrativamente e operativamente la gestione e la pianificazione dell’attività libero professionale intramoenia e intramoenia allargata con le relative convenzioni. La Struttura, inoltre, gestisce tutte le informazioni verso il cliente/utente rispetto all’offerta sociosanitaria erogata.
La struttura prevede le seguenti articolazioni:
– Settore Front Office dei Presidi Ospedalieri e Territoriali, che si riferisce alla gestione amministrativa dei punti di accettazione e accoglienza dell’utenza, ivi cpmpresi quelli situati nei singoli Dipartimenti;
– Settore Ricoveri, che gestisce l’attività amministrativa relativa ai ricoveri, pre-ricoveri e relativi flussi informativi;
38
– Settore Recupero Crediti, che si occupa dell’attività di recupero dei mancati pagamenti e rimborsi, relativi alle prestazioni sanitarie erogate e per l’area di competenza;
– Settore Libera Professione, che cura l’attività amministrativa di accettazione relativamente all’area di pagamento e solvenza, ivi compresa gestione delle proposte di convenzioni relative all’attività di Libera Professione intramuraria allargata.
Per l’area dei servizi deputati alla presa in carico integrata dei cittadini del territorio di competenza, l’ASST di Lecco riconosce l’opportunità di coordinarsi con il Dipartimento Interaziendale per l’Informazione, Accesso e Continuità Assistenziale (DIAC) istituito presso l’ATS Brianza.
L’U.O.S. Accoglienza gestisce e governa, altresì, l’attività dell’Ufficio per le Relazioni con il Pubblico (URP), come attività e servizio indirizzati ai cittadini, singoli e associati.
L’URP è organizzato, in particolare, secondo i seguenti criteri:
– garantire l’esercizio dei diritti di informazione, di accesso e di partecipazione;
– agevolare l’utilizzazione dei servizi offerti ai cittadini, anche attraverso l’illustrazione delle disposizioni normative e amministrative e l’informazione in ordine alle strutture ed alle relative competenze. Si conferma l’utilità della carta dei servizi quale strumento di tutela dei cittadini;
– attuare, mediante l’ascolto dei cittadini e la comunicazione interna, i processi di verifica della qualità dei servizi e di gradimento degli stessi da parte degli utenti.

U.O.S. FLUSSI INFORMATIVI SANITARI:

Responsabile:
Massimo Biffi
m.biffi@asst-lecco.it
0341.489280

ATTIVITA':
Si occupa dell’alimentazione del data werehouse aziendale e della gestione del debito informativo dell’Azienda verso gli enti istituzionali, con particolare riferimento ai flussi direttamente connessi allo svolgimento di attività sanitarie e dei relativi costi.
In tale ambito la Struttura collabora nella configurazione degli archivi di base e partecipa alle iniziative dirette all’ottimizzazione della raccolta delle informazioni.
Contribuisce, attraverso la collaborazione con la Struttura Programmazione e Controllo di Gestione e con la Struttura Qualità e Gestione del Rischio Clinico alla definizione degli indicatori relativi all’attività sanitaria e dei criteri di alimentazione dei sistemi di monitoraggio aziendale.
Nell’ambito della Struttura Gestione Operativa si occupa della definizione e della gestione delle informazioni utili per le attività di controllo operativo.